Pirelli offre un’esperienza di formazione unica

PIRELLI E IL FUTURO “IMMAGINATO” IN DIECI PAROLE

AGLI STUDENTI IL COMPITO DI INDICARE LA PAROLA CHE ESPRIME IL VALORE PIU’ SIGNIFICATIVO PER IL LORO AVVENIRE…

Dieci parole, quelle che per gli studenti universitari esprimono i valori più significativi per il loro futuro. È il progetto di comunicazione legato al bilancio Pirelli 2012, che invita gli studenti di varie università internazionali a “immaginare” il domani chiedendo di indicare tramite la rete (www.pirelli.com/corporate/en/default.html e https://apps.facebook.com/imaginingthefuture/), la parola che a loro giudizio coglie meglio la caratteristica o l’elemento che vorrebbero contasse di più negli anni a venire.

Ai dieci “autori”, Pirelli offrirà un’esperienza di formazione retribuita di due mesi presso l’headquarter di Milano, dove hanno sede il principale centro di ricerca e sviluppo del gruppo, la fondazione Pirelli, che raccoglie e diffonde il patrimonio storico e la cultura di impresa della socetà, e l’Hangar Bicocca, spazio dedicato alla produzione, esposizione e promozione dell’arte contemporanea.

La giuria che selezionerà il materiale è composta da Bina Agarwal, docente di Economia presso l’Università di Manchester e presidente della “International Society for Ecological Economics”, Thomas Goetz, divulgatore di temi scientifici e a lungo direttore della rivista Wired, Steve McCurry, fotogiornalista e autore dell’edizione 2013 del Calendario Pirelli, Carlo Ratti, direttore del MIT Senseable City Lab presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT), Giuseppe Tornatore, regista, produttore e sceneggiatore cinematografico e Sebastian Vettel, pilota di Formula Uno tre volte campione del mondo.

Il progetto è rivolto agli studenti laureandi, recentemente laureati o iscritti a un Master, provenienti da ogni Facoltà e di età compresa tra i 18 e i 30 anni.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.