Zaha Hadid a New York. Il suo primo progetto: 520 West 14th Street

520 West 14th Street: il primo progetto di Zaha Hadid a New York

Lo studio Zaha Hadid Architects ha annunciato il completamento del suo primo progetto a New York: un condominio in acciaio e vetro posizionato sulla High Line, nel quartiere di Chelsea.

L’edificio prende il nome dal proprio indirizzo, 520 West 28th Street, e conta 11 piani con vista sulla High Line, il giardino lineare costruito su una ferrovia da anni in disuso. Al suo interno ospita 39 appartamenti privati e numerosi servizi di lusso.

520 West 14th Street: il primo progetto di Zaha Hadid a New York

L’edificio, a forma di L, è circondato da elementi metallici che seguono sinuosamente le facciate, e si sporgono verso l’esterno formando balconi e terrazzi dagli angoli arrotondati. A completare le facciate, ampie finestre che vanno dal pavimento al soffitto, seguono le linee arrotondate dell’edificio agli angoli e affacciano su balaustre in vetro.

520 West 14th Street: il primo progetto di Zaha Hadid a New York

“La facciata sposta l’attenzione verso i dettagli evidenti su tutto l’edificio, rifinito e tinteggiato a mano per mantenere l’armonia con le altre strutture che si affacciano sulla High Line”, ha riferito Zaha Hadid Architects (ZHA) in un comunicato. Il 520 West 28th Street fa “decisamente parte del circondario”, ha aggiunto inoltre lo studio.

520 West 14th Street: il primo progetto di Zaha Hadid a New York

L’ingresso principale dell’edificio a una delle estremità occupa un piano e mezzo in altezza, formando un disegno a doppio livello perfettamente visibile dall’esterno.

“I doppi livelli sono espressi all’esterno da strutture a V che si incastrano una nell’altra sulla facciata in acciaio rifinita a mano, richiamando lo spirito del passato industriale di Chelsea”, ha riferito ZHA.

520 West 14th Street: il primo progetto di Zaha Hadid a New York

Costruito sulla High Line, parco pedonale realizzato su una ex linea sopraelevata per treni merci, il condominio spicca in un quartiere affollato di edifici.

“Esiste una potente dinamica urbana fra le strade di New York e la High Line, un regno cittadino che si è sviluppato nel corso delle generazioni e in modi diversi”, ha detto ancora lo studio.

520 West 14th Street: il primo progetto di Zaha Hadid a New York

I passanti possono facilmente curiosare negli appartamenti e nel cortile privato, formato da due lati dell’edificio e da un muro coperto di piante. In particolare, l’area esterna è coperta di tavoli e sedie e ha un disegno a gradini che forma una fontana.

520 West 14th Street: il primo progetto di Zaha Hadid a New York

L’acqua della fontana si riversa su un pannello in vetro che fa da lucernario per la piscina che si trova proprio sotto il cortile. La piscina sotterranea, lunga 23 metri, è solo uno dei servizi di lusso dell’edificio: ci sono anche un cinema IMAX e una palestra, rivelati da foto uscite nell’ottobre 2017.

520 West 14th Street: il primo progetto di Zaha Hadid a New York

Questi e altri spazi all’interno dell’edificio condividono un look futuristico. A una delle entrate c’è una parete grigia con un motivo che sembra di un altro pianeta, mentre le piante colorano un ambiente altrimenti monocromatico.

Le decorazioni dei soffitti sono colorate di un bianco brillante, con creste dettagliate. L’illuminazione interna è affidata a linee luminose annegate nei soffitti che ricordano delle funi luminescenti.

520 West 14th Street: il primo progetto di Zaha Hadid a New York

Quanto costa un appartamento al 520 West 28th Street?

I prezzi dei 39 appartamenti del 520 West 28th Street oscillano fra i 4,95 e i 50 milioni di dollari, il costo dell’attico. Realizzato su tre livelli, l’appartamento più costoso del palazzo ha una scala interna laccata in bianco, cinque camere, un balcone e un tetto privato.

Il condominio presenta strutturalmente nuclei diversi, quindi ci sono più ingressi privati per gli ascensori, con soffitti a cassettoni alti oltre 3 metri e banconi su misura.

520 West 14th Street: il primo progetto di Zaha Hadid a New York

All’interno degli appartamenti, le cucine hanno isole realizzate da ZHA in collaborazione con lo studio italiano Boffi, che seguono lo stile esterno del condominio. Fra gli altri dettagli dell’arredamento, gli elettrodomestici di Gaggenau Hausgeräte e i bagni dotati di vetri elettrocromici.

La tecnologia di questi vetri permette di renderli opachi e impenetrabili alla vista premendo un bottone, offrendo maggiore privacy.

520 West 14th Street: il primo progetto di Zaha Hadid a New York

In una città trafficata come New York, non può mancare il garage sotterraneo, con parcheggio e deposito automatico. Il tutto è infatti regolato da sistema robotizzato che parcheggia e recupera le auto su richiesta del residente.

Zaha Hadid ha progettato il condominio con il socio di lunga data Patrik Schumacher, divenuto direttore di ZHA dopo la morte di Hadid nel 2016.

520 West 14th Street: il primo progetto di Zaha Hadid a New York

Come già riportato, 520 West 28th Street è il primo progetto di ZHA a New York e la costruzione è stato costruito da Related Companies.

ZHA è al settimo posto della hotlist 2017 di Dezeen per le maggior forze del mondo nel campo del design.

Altri architetti e studi hanno progetti nell’area, che ha visto un’impennata nell’edilizia dal 2009, quando aprì il primo troncone della High Line.

Più a sud sempre sulla High Line, lo studio BIG sta realizzando due grattacieli che si avvolgono su loro stessi. L’architetto Thomas Heatherwick ha invece proposto nella zona la realizzazione di condomini con finestre sporgenti a forma di barile.

Foto: Deezen

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.