Elisabetta Altavilla è Multifaces Design

Elisabetta Altavilla è Multifaces Design

Multifaces_design è passione per l’artigianato, il design, l’arredamento e tutto ciò che non rispecchia la “moda”. “Mi piace avere il mio stile ed indossare una creazione che si distingue dalle altre in modo originale e un pò pazzo come me.” – Elisabetta Altavilla

Il blog di Multifaces_design è davvero allegro e divertente,  tante idee tanta passione e realizzazioni davvero uniche!

Come hai cominciato ad interessarti al design e come è cresciuta la tua passione?
“Sembrerà strano, ma la mia passione per il design è nata da un sogno… non inteso come un obiettivo un vero e proprio sogno, nel quale realizzavo una vetrinetta. A quel tempo frequentavo il liceo Artistico e durante un corso ci fu richiesto un progetto: il rilievo di un oggetto e nuovo packaging…a quel punto fu colpo di fulmine! Ho sentito subito che quella era la mia strada. Sarei diventata una Designer.
Per completare il mio percorso di studi ho frequentato l’Istituto Europeo di Design, attraverso questa esperienza ho avuto possibilità di confronto con altri ragazzi e spesso di diverse nazionalità. Mano a mano la mia passione è diventata un vero e proprio divertimento oltre che un lavoro.”

Quali sono le sensazioni che provi quando crei?
“Quando creo dimentico il tempo che passa e tutto ciò che mi sta attorno si annulla. Siamo soli: io e la mia creazione.”

Qual è stata la più grande soddisfazione da quando hai iniziato?
“La mia più grande soddisfazione è quando un mio oggetto viene sfoggiato con orgoglio da chi lo ha acquistato.”

Il tessuto socio-economico attuale è fatto di piccole realtà caratterizzati da una bassa densità tecnologica e che in qualche modo non hanno incentivi e spinta necessari per evolvere.
Il gap è evidente settore del design, dove esistono miriadi di micro realtà artigianali e le grandi aziende strafamose che spadroneggiano. Evidentemente i problemi più diffusi sono la mancanza di fondi per trasformare una piccola attività in qualcosa di grande.

Come vedi il tuo futuro da designer?
“Vedo un futuro “fatto a mano”. In qualità di artigiana-designer, mi rendo conto che per fare un grande salto serve fare i conti con l’industrializzazione.”

Quanto conta il progetto e quanto la manualità in ciò che fai?
“Attualmente creo con le mie mani per dare ad ogni oggetto la sua unicità, ma un buon progetto nasce sempre da un buon pensiero che si rafforza se sviscerato nei minimi dettagli.”

Un grazie di cuore a Elisabetta, neomamma, per la sua disponibilità e soprattutto per la sua abilità artistica! Visitate il BLOG MULTIFACES_DESIGN!

1 Comment

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.