Ikea cambia il design: mobili con ricarica wireless integrata

ikea_mobili_wiriless_finetodesign_1

Ikea è un po’ il tempio di tutti noi, dove passare un pomeriggio allegro, comperando cose di cui non sapevamo di avere bisogno. Il colosso svedese è un po’ il leitmotiv che si insinua tra i mobili di casa, proprio grazie alla sua capacità di realizzare arredi di design elegante e informale che sono anche funzionali. Il catalogo Ikea è una rivista che tutti leggiamo e quando non sappiamo dove comprare qualcosa quante volte diciamo “faccio un salto a vedere se c’è all’Ikea?”.

E l’Ikea è consapevole di essere il nostro punto di riferimento per quanto riguarda l’arredo low cost. E sperimenta. Produce. Va oltre i limiti di volta in volta per stupirci.

Anche questa volta ci è riuscita in pieno: qualche giorno fa sono caduta dalla sedia mi sono fatta prendere dall’entusiasmo alla notizia che ad Aprile 2015 saranno in vendita i primi mobili con ricarica wireless integrata, per ricaricare tramite WiFi i propri dispositivi mobili. Seriamente Ikea? Ci vuoi davvero così bene?

Scusate se vi sembro un’esaltata. Ora vi spiego questa meraviglia, così vi emozionate anche voi!

La scorsa settimana si è tenuto il Mobile World Congress 2015 a Barcellona, dove Ikea ha svelato la sua nuova collezione di arredi wireless, sviluppati in collaborazione con il Wireless Power Consortium.

Che cos’è questo consorzio?

Si tratta di un gruppo di aziende internazionali, appartenenti a diversi settori, che si è unito dal 2008 per sviluppare e promuovere l’uso di tecnologia senza fili. I loro prodotti sono sviluppati attraverso un’interfaccia chiamato Qi (si pronuncia “ci”). Questa sfrutta l’induzione elettromagnetica tra una base d’appoggio attaccata alla presa di corrente e una bobina in rame inserita all’interno del proprio smartphone o nell’adattatore per ricarica wifi.

Ikea essendo tra le aziende del consorzio spinge sempre di più il mercato verso la libertà dai fili elettrici e fa il passo oltre: realizzare lampade con ricarica wireless integrata.

ikea_mobili_wiriless_finetodesign_2

L’idea di avere sulla scrivania o sul comodino una piastra su cui appoggiare il telefono per farlo ricaricare è semplice e geniale. Sembra proprio l’invenzione che mancava.

Varv, Riggad, Nordli e Selje sono le lampade sviluppate per ora. Naturalmente immagino che la linea si arricchirà col tempo!

ikea_mobili_wiriless_finetodesign_3

Saranno disponibili da Aprile 2015 in tutta Europa e Nord America a partire da circa 30£. Si mantiene quindi il concetto principale della casa svedese, ossia di realizzare prodotti di design a basso costo.

E nel caso non vogliamo una lampada?

Ikea non ci lascia soli. Noi che abbiamo già le lampade che ci servono e che non abbiamo nessuna intenzione di cambiarle possiamo comunque beneficiare di questa collezione. Infatti sono stati realizzati anche delle piccole piastre di ricarica, che semplicemente si possono appoggiare al mobile che già si possiede. Ve ne sono di tipi e grandezze diverse, dalla plastica al legno, per meglio permettere loro di confondersi nel nostro arredo.

ikea_mobili_wiriless_finetodesign_

Infine, per i coraggiosi falegnami fai da te (non è il mio personalissimo caso), sono disponibili delle piastre che si possono nascondere nei propri mobili.

ikea_mobili_wiriless_finetodesign_3

Come funziona?

Semplicemente appoggiando il telefono alla superficie della piastra nel punto segnato dalla crocetta. La postazione di ricarica è ovviamente collegata attraverso un filo elettrico, ma permette di snellire la matassa e di eliminare dalla vista tutti quei cavi per un look della stanza più fresco e pulito.

ikea_mobili_wiriless_finetodesign_3

Questo tipo di ricarica wireless è possibile per tutti i telefoni compatibili alla ricarica wireless.

Emozionati? Io penso di sapere dove andrò ad Aprile!

 

Lascia un commento