Architettura oggi: nuove tendenze. I 10 edifici imperdibili del 2018

Architettura oggi: nuove tendenze. I 10 edifici imperdibili del 2018

Il 2018 sarà un anno molto ricco di notizie e novità nel mondo dell’architettura contemporanea e in questo post vi proporremo vari esempi in giro per il mondo. Ci saranno inaugurazioni di edifici destinati alle attività più disparate: da una centrale elettrica con pista da sci sul tetto a Copenhagen al gigantesco nuovo teatro nella capitale taiwanese di Taipei.

Le news di architettura e design non ci sfuggono mai e concordiamo con Amy Frearson (Dezeen) che ha scelto i migliori 10 edifici da non perdere che verranno inaugurati nel corso di quest’anno o che hanno aperto negli ultimi mesi, quindi mettetevi comodi e preparatevi a sgranare gli occhi!

I 10 edifici imperdibili in arrivo nel 2018

Architettura oggi e le nuove tendenze sferiche.

Taipei Performing Arts Center, Taiwan, di OMA

Il progetto del nuovo complesso teatrale di Taipei venne svelato dallo studio OMA di Rem Koolhaas nel 2009, e finalmente nel 2018 verrà inaugurato. Il nuovo Taipei Performing Arts Center sarà composto da un gran teatro da 1.500 posti, a cui si aggiungeranno altri due teatri più piccoli da 800 spettatori. Uno di questi sarà posizionato nell’enorme sfera che si vede nella foto.

 

I 10 edifici imperdibili in arrivo nel 2018

Architettura oggi e le nuove tendenze divertenti.

Amager Resource Center, Danimarca, di BIG

Nel 2018 entrerà finalmente in funzione a Copenhagen la speciale centrale elettrica con pista da sci sul tetto progettata dal Bjarke Ingels Group, e i fan dello studio architettonico danese non potranno che esserne entusiasti. Oltre che di un tetto unico nel suo genere, la nuova centrale sarà inoltre dotata di una ciminiera che emetterà anelli di fumo. Parlando con Dezeen nel 2014, Bjarke Ingels stesso spiegò che la nuova centrale “cambierà la percezione della gente” degli edifici di pubblica utilità.

 

I 10 edifici imperdibili in arrivo nel 2018

Architettura oggi e le nuove tendenze tribali.

Christchurch Central Library, Nuova Zelanda, di Schmidt Hammer Lassen Architects e Architectus

Questa nuova biblioteca pubblica dalle facciate dorate è stata progettata per sostituire l’edificio distrutto dai terremoti che sconvolsero Christchurch nel 2010 e 2011. La struttura sarà articolata come una pila di tre grossi blocchi sovrapposti, contenenti bar, aree di lettura per bambini e la biblioteca vera e propria. All’interno i visitatori potranno osservare rifiniture che rimandano alla cultura tribale locale, il tutto mentre utilizzano strumenti di consultazione altamente tecnologici.

 

I 10 edifici imperdibili in arrivo nel 2018

Architettura oggi e le nuove tendenze moderne.

Secular Retreat, Regno Unito, di Peter Zumthor

Il Secular Retreat, progettato da Peter Zumthor, sorgerà nella contea inglese del Devon e fa parte di Living Architecture, compagnia fondata dallo scrittore svizzero Alain de Botton. Il suo scopo è promuovere l’architettura moderna dando in affitto case per le vacanze realizzate da architetti tra i più in vista in circolazione. Il Secular Retreat doveva essere la prima struttura a essere completata per Living Architecture, ma negli anni ha subito diversi rinvii e l’apertura avverrà solo nel 2018. Secular Retreat disporrà di cinque camere da letto doppie, e la sua peculiarità saranno le pareti realizzate in terra battuta. Foto di Jason Orton.

 

I 10 edifici imperdibili in arrivo nel 2018

Architettura oggi e le nuove tendenze scozzesi.

V&A Dundee, Regno Unito, di Kengo Kuma and Associates

La progettazione della sede scozzese del Victoria & Albert Museum, a Dundee, è stata affidata all’architetto giapponese Kengo Kuma, che ha disegnato anche lo stadio Olimpico di Tokyo 2020. Come riferisce il suo sito web, il V&A Dundee aprirà a settembre 2018 e sarà il primo museo scozzese dedicato al design. Le facciate sono avvolte da striature orizzontali formate da lastre di cemento prefabbricate, con uno degli angoli che punta decisamente verso l’acqua ricordando la prua di una nave.

 

I 10 edifici imperdibili in arrivo nel 2018

Architettura oggi e le nuove tendenze distorte.

Coal Drops Yard, Regno Unito, di Heatherwick Studio

Il Coal Drops Yard, progettato dallo studio dell’architetto Thomas Heatherwick, aprirà i battenti nell’autunno del 2018. Sorgerà dove un tempo si trovavano i depositi per il carbone di King’s Cross a Londra, e al posto dei vecchi magazzini troveranno posto i negozi di una galleria commerciale. I locali saranno completamente ristrutturati e riorganizzati per fare in modo che i tradizionali tetti a due spioventi di due edifici paralleli curvino fino a toccarsi.

 

I 10 edifici imperdibili in arrivo nel 2018

Architettura oggi e le nuove tendenze culturali.

Qatar National Library, Qatar, di OMA

Numerosi utenti di Instagram nei mesi scorsi hanno dato diverse anteprime della nuova biblioteca nazionale qatariota nella capitale Doha, anticipando l’apertura dello scorso novembre. I 45.000 metri quadrati dell’edificio, progettato dallo studio OMA, sono suddivisi in tre ali, ognuna delle quali ospita una biblioteca diversa. La prima, la Biblioteca Nazionale propriamente detta, raccoglie materiale riguardante l’eredità culturale del Qatar e del resto della regione; la seconda, la biblioteca universitaria e di ricerca, contiene risorse destinate all’istruzione; la terza, la biblioteca pubblica metropolitana, è infine destinata alla consultazione tradizionale della popolazione cittadina.

 

I 10 edifici imperdibili in arrivo nel 2018

Architettura oggi e le nuove tendenze più alte del mondo.

Leeza Soho Tower, Cina, di Zaha Hadid Architects

Diversi edifici dello studio Zaha Hadid Architects verranno completati nel corso del 2018, tra cui alcuni alberghi decisamente notevoli. Tuttavia, il progetto più elettrizzante dello studio che verrà terminato quest’anno è sicuramente la Leeza Soho Tower. Si tratta di un grattacielo per uffici alto ben 207 piani situato a Pechino, la cui principale particolarità sarà l’atrio: con i suoi 190 metri, infatti, sarà il più alto del mondo. Non solo: salendo verso l’alto, l’atrio ruoterà inoltre su se stesso di 45 gradi allineandosi all’asse est-ovest di Lize Road, una delle strade più importanti della capitale cinese.

 

I 10 edifici imperdibili in arrivo nel 2018

Architettura oggi e le nuove tendenze dorate.

Paradise City, Corea del Sud, di MVRDV

Uno dei progetti più stravaganti che verranno completati nel 2018 è sicuramente il centro di intrattenimento Paradise City di Seul, dello studio MVRDV. Il complesso sarà formato da due edifici separati, che ospiteranno un locale notturno con casinò e un centro commerciale. Entrambi sono stati progettati con lo stesso stile monolitico e senza finestre. Gli accessi sono realizzati per ricordare un sipario che si alza quel tanto che basta da permettere ai visitatori di entrare. L’entrata principale sarà segnalata da un enorme circolo dorato, talmente grande che sarà visibile dagli aerei in atterraggio al vicino aeroporto di Incheon.

 

I 10 edifici imperdibili in arrivo nel 2018

Architettura oggi e le nuove tendenze nuvolose.

New Central Library e Library Plaza di Calgary, Canada, di Snøhetta

Tra i molti edifici che verranno completati nel 2018 in Canada c’è la nuova biblioteca pubblica di Calgary, nello Stato dell’Alberta. Progettata dallo studio Snøhetta, la nuova biblioteca sorgerà sopra le rotaie del tram e sarà pronta per la fine del 2018. All’interno, gli archi in legno posizionati nell’ingresso ricorderanno le formazioni nuvolose tipiche dell’Alberta e condurranno a un atrio ampio e luminosissimo. Da qui, i visitatori saranno introdotti a “uno spazio pubblico vibrante, accogliente e accessibile” nel cuore della città canadese.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.