5 Progetti di Design da amare a San Valentino

L’amore, questo sentimento universale, che sovrasta l’animo umano, diceva Coelho. L’amore è un sentimento talmente desiderato e al contempo complesso da spingere chiunque, artisti inclusi, a doverlo rappresentare per essere spiegato, per dargli una forma ed un colore.

Per noi del settore i designer, come gli artisti, hanno tentato di ricreare materialmente l’amore nelle sue sfaccettature per rappresentare questo grandissimo sentimento in tutta la sua autenticità.

Quello che il design propone, con alcuni must di cui spesso vi parliamo, è una chiave di lettura che si può tramutare in un dono speciale in occasione della festa degli innamorati, oppure rimanere qui una dedicata ai progettisti che hanno scelto l’amore come tema per i loro lavori e che allo stesso tempo hanno scritto la storia della creatività. Qui per voi ne abbiamo scelti 5.

1. Abbraccio di Gaetano Pesce

Opera d’arte o opera d’amore? Il bacio tra due amanti può essere entrambe le cose. Il progetto per Le Fablier è stato realizzato pensando ad un fascino antico, ancora caldo d’amore che si distingue dall’ attuale minimalismo delle forme. Qui si da vita al sentimento, come dicevamo prima, avvolto in un unico abbraccio che unisce due corpi. Il legno di tiglio è stato scelto proprio per la sua malleabilità che gli permette di adattarsi alla realizzazione di forme dolci che si unisce ad una lavorazione innovativa

2. Abbraccio di Philippe Starck e Ambroise Maggiar

Dall’ abbraccio all’ abbracciaio il passo è breve. Ci spostiamo su un prodotto di Kartell firmato da Philippe Starck e Ambroise Maggiar questa volta per un candelabro. Il soggetto si ispira sempre all’ abbraccio ovviamente, simbolo di scambio d’affetto e calore umano per diventare calore luminoso. I due elementi, realizzati in acciaio, si sorreggono solo restando uniti, come citava all’ incirca una famosa frase di De Crescenzo. Un inno all’ amore e alla sua forza.

3. Tema e Varianti di Piero Fornasetti

Passiamo all’ amore come passione travolgente, un abbaglio vero e proprio come quello di Piero Fornasetti per la sua musa. La cantante lirica Lina Cavalieri è soggetto delle sue opere dai primi anni 50, portata avanti oggi dal laboratorio artigianale Fornasetti.

Sono innumerevoli le sfaccettature e le interpretazione del volto di questa divinità, così come appare per Fornasetti, che non hai mai spesso di raffigurarla. Una di queste centinaia di opere anche attraverso un cuore.

4. Tazze Arne Jacobsen di Design Letters

Un font degli anni 30 è rimasto cult di classe fino ad oggi. È stato creato dal famoso architetto danese Arne Jacobsen ed ora lo troviamo ancora riportato su piccoli oggetti d’arredo. In questo modo con delle semplici tazze di porcellana, quelle di Design Letters, è possibile ricreare un piccolo simbolo d’amore di coppia, o di famiglia, mettendo insieme le iniziali o ricreando interi nomi. Perchè l’amore è fatto anche di piccoli gesti, dal caffè al mattino alla tisana della sera.

5. Bracciale L’Essenziale di Atelier VM

Atelier VM, forse il nome non sarà conosciuto dai più, ma se scrivessimo Viola Naj-Oleari e Marta Caffarelli forse accenderemmo una lampadina. Parliamo di una storica gioielleria milanese che ha proposto il bracciale senza saldature, un gioiello sartoriale su misura e senza segni.

Lo citiamo come segno d’amore per la preziosità prima di tutto e simbologicamente parlando per l’unicità del pezzo, per l’unione della maglia, così come due persone si unisco in una, per il segno permanente come sulla pelle si disegna un tatuaggio. Essenziale, perché non puoi farne a meno.

Buon San Valentino a tutti!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.