Vivere con il cane in casa è (anche) questione di design

Vivere con il cane o il gatto è una scelta di vita che accomuna il 39% delle famiglie italiane, posizionandoci al secondo posto nella classifica europea tra Ungheria e Francia.

Le nostre case non sempre sono a misura di animale, non tutte hanno il giardino e gli spazi spesso sono ridotti. Per questo chi decide di vivere con cane o gatto si assume delle responsabilità verso l’animale e dovrà adattare gli spazi anche secondo le sue esigenze.

Il cane è un animale da compagnia, vive bene in una casa con giardino ma, con le adeguate attenzioni, sta bene anche in casa, dipende tutto dal tempo che riesce a dedicargli il padrone. Assolutamente sbagliato è lasciare il cane in casa da solo dalla mattina alla sera.

Vivere con il cane in casa

Parliamo quindi di condividere gli ambienti interni della casa con il cane, accoglierlo e dedicargli spazi,accessori, anche d’arredo, e tempo.

Punto di partenza per convivere bene con il cane è la disciplina dell’animale e la sua obbedienza al padrone, se queste mancano sarà tutto molto più movimentato, diciamo così, e molto dipende dalla razza e dall’indole dell’animale.

Non aspettatevi un Jack Russel tranquillo oppure uno Sahr Pei non da divano… sono rarità. Inoltre la gestione del cane dipende dall’età, i cuccioli hanno molta più vivacità di un cane adulto, vanno perciò addestrati nella maniera corretta perché si abituino alla casa.

Quando portiamo in casa un cucciolo bisogna gestire gli spazi interni di conseguenza, proteggere i cavi di TV e computer e qualsiasi cosa possa mordere e danneggiare, è quindi bene che abbia degli oggetti propri con cui giocare

Tra le ‘regole d’oro’ dell’addestramento dei cani c’è: il cane non deve salire sul divano e dormire sul letto. Non siamo tutti d’accordo… per questo ci sono degli aiuti che contribuiscono a vivere gli spazi con il cane mantenendo ordine e pulizia.

Pet-Design per la casa

I cani sono attratti dal divano, non c’è niente da fare, è più comodo e soprattutto vogliono stare vicini al padrone. Per questo ci sono due soluzioni: i teli per divano o i pouf pensati apposta per loro.

Per rendere ancora tutto più semplice nella gestione della casa entra in gioco il settore Pet-Design, sia da interni che esterni, proponendo arredi a misura di quattro zampe che assecondano i gusti del padrone.

Molte aziende di arredo e complementi per la casa integrano il loro catalogo con complementi per gli animali domestici: cucce, cuscini, pouf, teli, ciotole… Un modo per rendere gli accessori del cane veri oggetti d’arredo, da mostrare e non da nascondere.

In sostituzione al telo per cani da divano potete utilizzare un qualsiasi telo o plaid ma fate attenzione: i teli per animali rispondono a delle esigenze tecniche diverse dai teli comuni, sono più resistenti, facili da pulire e aiutano a non disperdere i peli nell’ambiente

Per vivere con il cane in casa, bene, bisogna rispondere a tre domande

Dove dorme il cane? Al cane deve essere riservato un luogo fisso che diventi il suo punto di riferimento per andare a riposarsi e dormire, una cuccia da interno. Per far fronte a questa esigenza si può scegliere tra un cuscino imbottito o una cuccia , un vero oggetto d’arredo.

Indipendentemente dallo stile della vostra casa, troverete sicuramente un cuscino o una cuccia adatti alle vostre esigenze oppure potete farvela fare su misura.

Le cucce da interno sono diventate veri oggetti d’arredo, da scegliere con cura. Oltre al design studiato per l’animale, fate attenzione che i materiali siano sempre lavabili e resistenti: unione di praticità ed estetica.

Dove mangia il cane? È bene destinare un luogo in cui il cane trovi cibo e acqua e per questo bastano due ciotole. Solitamente in casa si tende a nascondere le ciotole ma se queste si presentano come elementi d’arredo non è più un problema. La dimensione delle ciotole deve essere proporzionata al cane per diametro e capienza.

Se avete un pavimento in legno, o comunque delicato, consigliamo di mettere sempre sotto alle ciotole un tappeto, in maniera tale da non far cadere gocce o pezzetti di cibo sul pavimento.

Dove gioca il cane? La casa non è il luogo ideale per giocare e correre ma è bene che lasciate al cane un giochino, una pallina (anche da tennis) o un pezzo di legno da mordicchiare.

L’animale ha comunque bisogno di muoversi durante il giorno, per questo sono importanti i momenti all’aria aperta e le passeggiate. In casa è bene stare attenti a non posizionare oggetti facilmente danneggiabili a portata di coda, per evitare che nel farvi le feste il cane urti qualcosa.

Chi ha un cane lo sa, il momento delle feste al rientro in casa è una gioia per entrambi, irrinunciabile!

Il cane è un animale da compagnia in tutti i sensi, quello che fate voi lo vuole fare anche lui e vi seguirebbe ovunque, anche in bagno! Per vivere con il cane non bisogna rinunciare ad avere una casa ordinata e pulita, è tutta questione di organizzazione ed attrezzature giuste. I complementi proposti per gli animali domestici guardano sempre a praticità in primis ed estetica.

Il cane in casa è sempre ‘in mezzo‘, nel senso buono del termine, e lo fa con estrema sincerità e volontà di starvi vicino, insomma la vostra ombra.

Concludo con una riflessione sulla quarantena in casa con il cane: è il motivo delle piccole passeggiate fuori porta (grazie!), una grande compagnia (anche se spesso troppo invadente) e soprattutto un aiuto nello scandire il ritmo delle giornate tra home-working e ‘tempo libero’ perché il cane sa quando deve ‘richiamarti all’ordine’ per le sue esigenze, anche di gioco.

Ecco la dimostrazione da ‘vivere in quarantena con il cane’

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.