Biennale di Architettura 2016: paesi nordici

Biennale di Architettura 2016: paesi nordici

Riguardo la partecipazione dei paesi nordici alla Biennale di Architettura 2016 bisogna parlare della mostra In Therapy al padiglione dei giardini e dell’esposizione fuoribiennale ‘The Forest of Venice alla serra’.

in therapy

Il padiglione dei paesi nordici alla Biennale di Architettura mette in mostra i diversi pensieri di Finlandia, Norvegia e Svezia, su quanto riguarda l’architettura contemporanea scandinava.

Una visione in chiave psicanalitica dell’architettura di questi paesi che mette in luce tutte le sfide che gli architetti si trovano ad affrontare attualmente: tra tutte il dare risposte concrete alle esigenze del momento attraverso un’architettura sociale e sostenibile. La mostra si sviluppa attorno ad una grande piramide a gradoni in legno sulla quale si trovano espositi i 300 progetti selezionati per la Biennale di Architettura 2016. I visitatori sono invitati ad interagire con la grande scalinata del padiglione, come se rappresentasse il territorio scandinavo da  scoprire attraverso i suoi progetti.

La mostra riunisce progetti di ogni genere: case, alberghi, scuole, ospedali, saune… Tutti progetti realizzati con il filo comune dell’architettura sociale ed il buon gusto architettonico nel rispetto delle risorse disponibili e con l’uso di materiali sostenibili, tra cui un ruolo importante è svolto dal legno. Il curatore della mostra David Basulto, insieme al co-curatore James Taylor-Foster, hanno saputo organizzare un allestimento che unito alla mostra crea un punto di forza nel voler trasmettere questa ‘terapia’ architettonica.

002

hjgj
Il padiglione In Therapy è un luogo accogliente e rilassante, merito del legno e dell’uso intelligente dello spazio, mette a proprio agio senza distogliere l’attenzione dal suo vero obiettivo: far sì che il visitatore ne esca arricchito dalla mostra, l’architetto come chiunque altro.
Alla Biennale di Architettura 2016 i paesi nordici nel loro padiglione hanno saputo mettere a confronto tre modi di pensare e vedere l’architettura contemporanea, attraverso un excursus tra passato, presente e futuro, in un unico percorso architettonico e conoscitivo.

The Forest of Venice

001

Alla serra dei Giardini, in posizione centrale tra le due sedi espositive della Biennale di Architettura, fino a settembre ci sarà ‘The Forest of Venice’ il progetto Svedese che ragiona sulla pianificazione urbana di Venezia, una citta per niente comune le cui fondamenta sono composte da dieci milioni di alberi.

Il tema della mostra nasce del vedere Venezia come esempio di una progettazione urbana che legata all’innovazione tecnica ed in simbiosi con la natura possa creare buone condizioni di vita a lungo termine. The Forests of Venice è un progetto su iniziativa dello studio di architettura svedese Kjellander + Sjöberg e Folkhem che vede la collaborazione di sette dei più grandi studi della Svezia ed è stato scelto come evento collaterale della 15.Mostra Internazionale di Architettura.

hhhh
La mostra all’interno della serra mette in risalto l’importanza del legno come materiale sostenibile per l’edilizia, portando ad esempio alcuni  progetti in cui l’interazione tra natura e il lavoro dell’uomo può rispondere ai cambiamenti climatici e alle limitate risorse naturali.

Prima di arrivare alla mostra, all’ingresso della Serra dei Giardini, l’attenzione viene catturata da una grande struttura in legno massello. Questa grande struttura lignea è stata realizzata per essere uno spazio per incontri informali, ricreando la sensazione di trovarsi dentro ad una radura in una foresta.

La sua struttura in legno permette di mantenere un contatto visivo con il cielo e sentirsi protetti allo stesso tempo; si percepiscono gli alberi all’esterno ed entra una luce filtrata come entrerebbe in un bosco.  Anche qui si è creata una struttura con cui interagire ed il legno invita ad essere toccato, per sentirne l’importanza come materiale da costruzione. Durante l’inaugurazione ho potuto vedere come la gente fosse piacevolmente attratta da questa struttura e spinta ad entraci, io per prima, mentre i bambini hanno visto il grande intreccio di legno come “un albero speciale” in cui arrampicarsi e giocare.

Biennale di Architettura 2016: paesi nordici

La mostra The Forest of Venice si collega al tema principale della Biennale di Architettura 2016, Reporting from the front, esplorando il ruolo dell’ architettura alla ricerca di un miglioramento della qualità della vita a livello globale.

Biennale di Architettura 2016: paesi nordici

L’architetto deve essere colui che progetta e pianifica la società, con una visione di sviluppo democratico e sostenibile. È questo il messaggio che lanciano i paesi nordici alla Biennale di Architettura 2016 e di cui vogliono mostrare esserne un esempio.

Se non l’avete già visto vi ricordo l’articolo sulle mostre della Biennale di Venezia 2016 ai giardini.

Foto: Giorgia Ceccato

 

1 Comment

Lascia un commento