Pillole di HOMI: homestyle a RhoFiera

homi milano homestyle design

In questi giorni si è tenuta, presso Rho Fiera a Milano, la fiera Homi: il nuovo grande Macef.  Il tema principale è quello del lifestyle, che Homi rappresenta attraverso l’esposizione di grandi marchi e piccoli artigiani che toccano ogni ambito di homestyle.

Non potevo che innamorarmi della sezione dedicata HOMI SPERIMENTA, una parte integrativa della fiera a tutti i livelli , che presenta una selezione di svariati prodotti e brand con dimostrazioni live. In particolare mi sono persa per quasi un’ora nello stand Cake Design, un’area dedicata alla scoperta di nuovi prodotti per semplificarci la vita nella realizzazione di quelle zuccherose tortine e cupcakes che vanno tanto di moda adesso.

Bialetti era presente in una zona dedicata alla decorazione dei dolci, con dimostrazione dell’uso dei prodotti alimentari e non che caratterizzano la linea dolce chef, lanciata nel Maggio 2013 e riproposta anche quest’anno. L’azienda piemontese da sempre afferma l’immagine vincente del “gusto italiano” nel mondo, dando ”più valore alla vita quotidiana”. Sono rimasta affascinata dalla bravura e rapidità della pasticcera presente nel trasformare un pezzo di pasta informe in una fascetta decorativa per una torta.

L’area Kitchen Aid era dotata di una grande area dimostrativa e di una lunga tavola di prodotti biologici davvero accattivanti! Il brand, caratterizzato da un’estetica inconfondibile e da prestazioni ineguagliabili, è nato circa un secolo fa negli Stati Uniti. Il motto dell’azienda si riunisce in tre parole: timeless design, quality you can feel e professionality.
In uno stand vicino era stata allestita l’area dei nuovi prodotti: la linea economica, in cui ho apprezzato il nuovo frullatore artisan; la linea di punta in cui ho ammirato la vasta gamma di colori e il design luccicante del nuovo robot da cucina heavy duty rosso fiamma.
L’angolo di Cuore Di era una macchia rosa, piena di pizzi e zuccherini. Il marchio è nato da una collaborazione tutta al femminile e, attraverso i prodotti proposti, vuole esprimere la creatività individuale e riportare il gusto della cucina tradizionale, con ingredienti unici e accessori da cucina innovativi. Il marchio si rivolge a persone dinamiche e fantasiose, che amano lo stile e la facilità, amalgamando alla perfezione concetti come sapore, genuinità, massima qualità: anche se il tempo è poco, i risultati devono essere eccellenti e saper catturare gli occhi, i sensi, il cuore.

Un altro stand che ho amato in tutto il suo allestimento è stato quello di Sia. Il marchio svedese è diventato uno dei più importanti marchi internazionali in materia di decorazione ed allestimento, grazie al suo distintivo carattere poetico, originale e dai toni pastellati. Sia è la sigla del nome della fondatrice Sonja Ingegerd Andersson, che ha dato il via esattamente 50 anni fa, ma oggi è il giovane designer Jean-Marc Gady ad occuparsi di portare avanti, onorevolmente, la tradizione. Tramite vari temi, che vogliono adattarsi a diversi homestyles, Sia si fa scoprire con i suoi classici fiori in stoffa che sembrano veri e i suoi vasi dai toni delicati e dal design raffinato.


Infine mi sono persa ad annusare le Yankee Candles, un vero must per tutti gli amanti delle candele e delle profumazioni per la casa.
Sono contraddistinte da un packaging adorabile, che è un pezzo di arredamento di per se stesso, e da fragranze uniche. Attraverso la sovrapposizione di varie profumazioni le Yankee Candles diventano uniche e personali, caratterizzando momenti o luoghi della casa. La mia preferita è la profumazione Christmas Memories, una grossa candela rossa a base di spezie e dolci.  

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.